Grassi - una preziosa riserva d'energia

Informazioni utili sui grassi.

I grassi e gli oli sono spesso più importanti di quanto non si creda e svolgono una duplice funzione: costituiscono una categoria alimentare e, nel contempo, anche un nutriente fondamentale. I grassi sono contenuti in alimenti sia di origine vegetale che animale e sono in grado di apportare 9 kcal per 1 grammo, ossia il doppio di energia rispetto alle proteine e ai carboidrati. Tuttavia, il valore di saturazione dei grassi è inferiore a quanto si è a lungo stimato.

Digestione dei grassi.

All'interno dell'organismo umano gli acidi grassi vengono scissi durante il processo digestivo in modo da consentirne l'assorbimento.
1 g di grasso apporta 9 kcal (39 kJ)


Tipi di acidi grassi.

Acidi grassi saturi

Perlopiù contenuti in alimenti di origine animale (ad eccezione dell'olio cocco e di palma)


Acidi grassi monoinsaturi

Perlopiù contenuti in alimenti di origine vegetale (ad es. olio d'oliva)


Acidi grassi polinsaturi

Perlopiù contenuti in alimenti di origine vegetale (ad es. olio di colza) e nel pesce



Qual è il fabbisogno di grassi giornaliero?

Razione consigliata:
20 – 35 % (del fabbisogno energetico giornaliero)
Fonte: USAV 2012


Le principali funzioni dei grassi nell'organismo:

  • fonte di energia (1g di grassi = 9 kcal)
  • grasso di deposito (l'organismo conserva l'energia in eccesso sottoforma di grasso corporeo) 
  • sostanza vettore (vitamine e aromi liposolubili) 
  • funzione strutturale (componente della membrana cellulare)
  • sostanza di partenza (per ormoni e acido biliare)
  • funzione protettiva (rivestono i reni, il fegato e il cervello)
  • aspetti sensoriali (vettori del gusto)


I grassi sono nocivi e fanno ingrassare?

Né sì, né no: dipende dalla rispettiva tipologia e quantità consumate. Tra le fonti di grassi e oli sani ed essenziali per l'organismo rientrano l'olio di colza, l'olio d'oliva, le noci e i semi di lino, e in particolare per la salute del cuore, i pesci d'acqua fredda come il salmone, lo sgombro e l'aringa (ricchi dei preziosi acidi grassi Omega-3). I grassi nocivi si ritrovano spesso nei prodotti pronti, nei menù dei Fast Food, nei cibi fritti, negli alimenti a base di pasta sfoglia, nei dolciumi, nella salsiccia e negli insaccati in genere.

Campi d'applicazione

Per piatti freddi e condimenti per insalate:

olio di colza, olio d'oliva (olio di oliva Nahrin)


Per rosolare, stufare e arrostire a fuoco medio:

olio d'oliva, burro e grasso speciale per friggere


Per friggere:

appositi oli per fritture



Per una dieta gustosa, con la coscienza pulita.

Consigli per "tagliare" i grassi:

  • dosare l'olio
  • utilizzare padelle antiaderenti, spennellarle con l'olio o spruzzarlo con uno spruzzatore
  • eliminare il grasso visibile dagli alimenti
  • preparare salse a base di panna o di latte scremato/quark
  • insaporire le pietanze con erbe aromatiche, ad es. la miscela di erbette da cucina di Nahrin
  • provare prodotti a base di latte con pochi grassi per i dessert
  • prediligere i cetrioli e i pomodori a fette per farcire i panini rispetto agli insaccati e ai formaggi
  • consumare frutta, verdura, insalata e prodotti integrali ricchi di carboidrati
  • utilizzare brodo o salse per arrosti senza grassi, ad es. i brodi senza grassi di Nahrin